ESCA SFARINATO Ratadiol 10 Kg

44,00 [+22% ]


0
Clicca qui per aprire la pagina di pagamento sul sito PayPal

Codice prodotto 25508
Categoria Topicidi - esche & trappole
Marca Copyr

Segnala ad un amico

Altre domande ?

 
pin it
Voto degli utenti (voti: 6)

RATADIOL Esca Sfarinato
Rodenticida per uso civile.

Presidio Medico-Chirurgico - Registrazione n. 14631 del Ministero della Salute


Composizione 100 g di prodotto contengono

  • Bromadiolone g 0,005
  • Denatonio Benzoato g 0,001
  • Sostanze naturali appetibili q.b. a 100

Caratteristiche
RATADIOL, a base di un principio attivo anticoagulante, è un efficace ratticidatopicida pronto all’uso, contro tutte le specie di roditori, quali ratti di fogna o surmolotti, ratti neri o dei granai, topi di campagna, topolini domestici, ecc., anche se resistenti ad altri rodenticidi anticoagulanti fino ad oggi impiegati.

Modalità di impiego
RATADIOL va posto nei luoghi più frequentati dai roditori, nei loro passaggi obbligati, lungo il perimetro degli ambienti, considerato che essi non attraversano diagonalmente gli stessi ed in prossimità delle loro tane, in abitazioni, cantine, sottotetti, solai, magazzini, depositi di immondizie, locali e carri ferroviari, granai, stive di navi ed automezzi di trasporto, al fine di indurre i roditori a cibarsene, disponendo il prodotto in mucchietti e rimpiazzandolo quando, da un controllo da effettuarsi giornalmente, risulta asportato parzialmente o totalmente. Qualora nei locali da trattare i roditori abbiano la possibilità di cibarsi di generi alimentari immagazzinati, si dovrà disporre vicino alle esche di RATADIOL un piccolo recipiente di acqua da bere che eserciterà un sicuro richiamo. Utilizzare gli contenitori per esche rodenticide.

Confezioni
Esca rodenticida sfarinata in bustine: scatola kg 10

Note
E’ un rodenticida. Leggere attentamente le avvertenze. Quanto riportato sulla presente scheda è conforme all’etichetta approvata dal Ministero della Salute. Informazioni riservate ai tecnici dei settori biocidi e protezione delle piante ed alle Autorità Sanitarie.

Fonte dati